No Code VS Code

30.11.2021

Introduzione

Code o No Code? Chi vince la partita?

Questo è uno dei dibattiti più accesi da quando la tecnologia No Code si è fatta strada nel mondo della programmazione.

Sono in molti a pensare che la programmazione senza codice voglia sostituire il lavoro degli sviluppatori tradizionali. Ma è davvero così?

Oggi risponderemo definitivamente a questa domanda e vedremo quali sono  i vantaggi e gli svantaggi di uno e dell’altro. Partiamo! 


Cos’è il Code?

La programmazione che parte dal codice sorgente è quella “tradizionale”, utilizzata per sviluppare software, app, siti etc.

Esistono diversi linguaggi di programmazione, ognuno dei quali possiede una propria sintassi con regole e strutture differenti (Java, C, Python etc.).

Non esiste un linguaggio di programmazione migliore di un altro in assoluto, ma solo linguaggi che si adattano meglio agli scopi da perseguire e al software da sviluppare.

Ma come funziona in poche parole? Attraverso una vera e propria sintassi unica del linguaggio che si sta utilizzando, il computer interpreta ed esegue i comandi indicati. Si può operare a qualsiasi livello di complessità, purchè il computer sia sempre in grado di interpretare i comandi.

Quali sono i vantaggi del Code?

- Maggiore controllo (o meglio, pieno controllo), in quanto non si è limitati dai tool che hanno impostazioni predefinite e modifiche limitate
- 100% Personalizzabile in quanto attraverso la scrittura di codice si può creare pressoché qualsiasi cosa, senza limiti


Quali sono gli "svantaggi" del Code?

- Acquisire le competenze di uno sviluppatore è un processo lungo e complicato
- Assumere uno sviluppatore   ha dei costi importanti che vanno saputi valutare in base al progetto che vogliamo realizzare.
- Probabilità di introdurre bug ed errori e quindi maggiore necessità di manutenzione.
-  Maggiore è la personalizzazione più è lungo il tempo di sviluppo del prodotto.
- Ogni modifica necessita di una attenta valutazione preliminare riguardo l’impatto che ha a scascata sull’intera architettura del software pertanto richiede tempi più lunghi di sviluppo.

Quando mi conviene utilizzare il Code?


Dopo aver testato e validato la propria idea e creato un progetto scalabile, si può cominciare a progettare lo sviluppo della propria piattaforma a partire dal codice sorgente.

Questo permette inevitabilmente di aumentare la complessità del progetto e di conseguenza aumentare le potenzialità.

In Italia e non solo la domanda di programmatori in particolare di quelli esperti è molto più alta dell’offerta come dimostrano diverse stime tra cui una italiana fatta dall’ ’Osservatorio delle competenze digitali. (Anitec-Assinform, Aica, Assintel e Assinter Italia [fonte].


Quindi oltre a essere introvabili o quasi, nei casi “fortunati” in cui si riesce a trovare sviluppatori esperti si assiste ad un inevitabile aumento dei costi di sviluppo complessivi di un prodotto digitale che bisogna tenere in considerazione se si aspira alla massima personalizzazione.


Cos’è il No Code?

No-code significa letteralmente programmazione senza scrivere codice.

Ma come è possibile programmare senza scrivere una riga di codice? Grazie a strumenti specifici che ti permettono di creare siti web, app, landing page, automazioni ed e-commerce senza conoscenze tecniche di programmazione ma prevalentemente utilizzando il drag and drop.

Il No Code è quindi un approccio visuale alla creazione di siti web, applicazioni e software.

Attraverso le piattaforme di sviluppo No Code è possibile creare pressoché qualsiasi cosa trascinando i diversi elementi sullo schermo, per poi personalizzarli in ogni loro dettaglio e infine dargli una logica di funzionamento.

La maggior parte delle aziende italiane sono piccole o medie imprese, e questo significa che hanno budget limitati.

Proprio per questo motivo il No Code può essere un’incredibile possibilità perché abbatte notevolmente i costi correlati alla creazione e di manutenzione di prodotti o servizi digitali, ottenendo il miglior rapporto qualità/prezzo.

Cliccando qui trovi un articolo approfondito sul tema: “Che cos’è il No Code”.

Quali sono i vantaggi del No Code?

- Rapida curva di apprendimento
- Bassi costi di sviluppo
- Facile manutenzione
- Modifiche in tempi più rapidi rispetto alla programmazione tradizionale
- Sviluppo progetto in tempi molto brevi

Quali sono gli svantaggi del No Code?

- Devi avere ben in mente cosa vuoi fare per scegliere la piattaforma migliore e più  adeguata allo sviluppo di quel specifico prodotto digitale.

- La personalizzazione del prodotto digitale è limitata alla scelta dei tool e alla loro evoluzione.

- Non tutti i progetti nati con il No Code possono crescere in modo esponenziale, pertanto, in alcuni casi è necessario passare allo sviluppo tradizionale per continuare a scalare il proprio business e sfruttare al massimo le potenzialità di un prodotto digitale.

Quando mi conviene utilizzare il No Code?

Il No Code può essere usato in moltissime occasioni, si può dire che il limite è davvero soltanto la tua fantasia:

È la migliore scelta per creare un MVP per la propria startup, con costi ridotti e tempo di sviluppo nettamente inferiore.

È perfetto anche per ottimizzare o automatizzare i processi della propria azienda, connettendo diversi tools e creando delle sequenze automatiche per facilitare e rendere più fluido il lavoro.

Inoltre è ottimale anche per creare applicazioni ad uso interno per la propria azienda o startup come ad esempio un CRM personalizzato in base al proprio flusso di acquisizione clienti, oppure per creare da zero siti web e landing page.



Le migliori piattaforme di sviluppo di app senza codice

Airtable
- Crea database, organizza il tuo CRM e gestisci tutti i tuoi dati.

Webflow - Disegna, crea e lancia potenti siti web ed e-commerce.

Adalo - Trasforma la tua idea in una vera app nativa

Glide - Trasforma i tuoi fogli di calcolo in app facili da realizzare

Zapier - Connetti il tuo ecosistema di tool e automatizza i tuoi processi.

In questo articolo abbiamo approfondito questo tema andando ad analizzare i migliori tool per No Coder.



Qual è il futuro: Code o No Code?


Se avete letto con attenzione fino a qui, avrete già capito chi vince la battaglia, perché la verità è che non c’è nessuna battaglia da vincere.

Code e No Code sono due alternative entrambe valide per raggiungere obiettivi diversi in circostanze diverse.

Non sono due avversari sul ring, ma sono strumenti complementari utili a realizzare fasi differenti della vita di un progetto.

Hai un alto budget, hai validato la tua idea, sei pronto a scalare il mercato e hai tempo a disposizione per lo sviluppo? La programmazione tradizionale può essere giusta per te.

Vuoi ottimizzare il tuo budget, devi validare la tua idea o creare progetti semplici, hai poco tempo a disposizione e hai voglia di sporcarti le mani? Il No Code è con certezza la tua opzione migliore.

Noi crediamo profondamente che la programmazione senza codice possa abbassare le barriere dell’imprenditoria perché permette a chiunque di mettere in piedi un progetto, che sia esso un sito web o un’app o altro ancora e validare la propria idea sul mercato. E questa è un’opportunità indubbiamente incredibile.

Gli ultimi articoli

Vedi tutti

No Code Starter Pack

Quali sono gli strumenti più adatti alle diverse esigenze? Scopriamolo.

Le basi

Cos'è il No Code?

Scopriamo insieme cosa è il No Code e perché può fare la differenza

Le basi